Archivi per la categoria ‘Spettacoli’

RASSEGNA VINCI A TEATRO - 15/19 GIUGNO - INGRESSO GRATUITO!

Mercoledì, 3 Giugno 2015

Vinci a Teatro

IL FESTIVAL TEATRALE DELL’ESTATE!!!

FIRMATOCompagnia Teatrale Unicorno

SEMPRE AD INGRESSO GRATUITO

Info e prenotazioni 335 5781893 - info@compagniaunicorno.com

Orario inizio spettacoli: 21.15

Teatro di Vinci

Teatro di Vinci - Via P. Da Vinci 39

15 GIUGNO -  LA RAGIONE DEGLI ALTRI DI LUIGI PIRANDELLO: IL TEATRO D’AUTORE
16 GIUGNO -  LA ZONA TRANQUILLA: IL VERNACOLO FIORENTINO
17 GIUGNO - LE MANI DEL DIAVOLO: IL TEATRO IN GIALLO
18 GIUGNO - LA ZIA DI CARLO: LA COMMEDIA DEGLI EQUIVOCI
19 GIUGNO - E ADESSO… CABARET! SKETCH TUTTI DA RIDERE

Lunedì 15 giugno il TEATRO D’AUTORE DI LUIGI PIRANDELLO: LA RAGIONE DEGLI La Ragione degli Altri - L. PirandelloALTRI.

La storia di una figlia contesa; la difficile scelta di una madre; il dilemma di una donna ferita che “troppo ha ascoltato la ragione degli altri”; un uomo che non sa vivere. Una storia che sa arrivare al cuore del pubblico grazie anche all’interpretazione toccante degli attori.  Questi sono solo alcuni degli ingredienti del primo lavoro teatrale in 3 atti di uno dei più grandi drammaturghi e scrittori italiani del primo ‘900.

Martedì 16 giugno, la commedia in VERNACOLO, tradizione toscana tutta da ridere: LA ZONA TRANQUILLA di Emilio Caglieri.

La zona TranquillaFirenze, 1944. Commedia vivace, allegra, ironica e mordace, “La zona Tranquilla” parte subito col botto, quando Vincenzo ed Ernestina, per sfuggire ai colpi di mortaio dell’artiglieria tedesca, piombano in una casa di tolleranza… Proprio quella della quale Vincenzo è cliente abituale. Per nascondere alla moglie le sue scappatelle clandestine, inizia un vero e proprio free-climbing sugli specchi, dando vita ad uno spettacolo esilarante e dal ritmo scatenato, e dando fondo a tutte le proprie energie per schivare i danni causati dall’evidenza. Riuscirà Vincenzo a tenere nascosta la verità all’ingenua Ernestina fino alla fine?

Mercoledì 17 giugno, IL TEATRO DI TINGE DI GIALLO: la suspence in scena con “LE MANI DEL DIAVOLO” di W. Bellodi.

Le Mani del DiavoloDonald Calvert torna illeso dalla guerra, sperando di trovare nella sua bellissima villa di campagna e nella graziosa moglie Cinzia la consolazione necessaria a dimenticare, per poter tornare alla vita di una volta.
Ma gli orrori vissuti sembrano averlo cambiato oltre l’immaginabile.
Donald è strano, imprevedibile, taciturno, ombroso, aggressivo tanto da sconvolgere le esistenze degli abitanti della casa, prima fra tutte la moglie Cinzia, che si convince presto che il marito nasconda segreti che vadano al di là dei traumi della guerra.
Qual’è la verità?
Cosa nasconde Donald?
Qual’è il suo segreto?
Cosa lo ha cambiato al punto da sembrare a Cinzia un estraneo di cui aver paura?
Un thriller denso di mistero, con un drammatico segreto che si svelerà a poco a poco, capace di sorprendere il pubblico in un inaspettato finale, per arrivare al quale non mancheranno i colpi scena.

Giovedì 18 giugno, la COMMEDIA degli EQUIVOCI: LA ZIA DI CARLO, di B. THOMAS

RepertorioCarlo e Giacomo, due vivaci e brillanti studenti di collegio in una Oxford di fine ‘800, sono in procinto di dichiarare il loro amore a due graziose fanciulle di buona famiglia, complice l’arrivo della zia di Carlo, che farà da chaperon. Tutto è pronto, ma l’attesissima zia è in ritardo. Quando le due fanciulle arrivano all’appuntamento, si dimostrano subito a disagio per l’assenza della signora, e con una scusa se ne vanno, affermando che torneranno solo dopo l’arrivo della zia. Un telegramma annuncia che, a causa di un contrattempo, questa arriverà il giorno seguente. Carlo e Giacomo vedono così sfumare il loro sogno d’amore: le ragazze infatti partiranno proprio il giorno seguente per la Scozia! Come fare per non farle fuggire a gambe levate nel sapere che la zia di Carlo non verrà? L’idea viene servita su un piatto d’argento dall’amico dei due, Federico, travestitosi da vecchia signora per una recita. Una perfetta sostituta per la zia. Inizia così una delle più brillanti e romanzesche commedie di Brandon Thomas, piena di situazioni esilaranti che faranno divertire e sorridere il pubblico di ogni età. Il lieto fine è d’obbligo, ma che succederà quando, all’improvviso, si presenterà la vera “ZIA DI CARLO”?

Venerdì 19 giugno, L’ARTE DI FAR RIDERE: E ADESSO… CABARET!, sketch per ridere a più non posso.

Cabaret RepertorioUno spettacolo esilarante strutturato per sorprendere il pubblico, che dovrà prepararsi a tutto: imprevisti, gag improvvisate, sketch di ogni sorta per prendere alla leggera la vita e,  soprattutto, per riderci su.

Nell’occhio del ciclone, suocere, mariti impossibili, donne sull’orlo di una crisi di nervi, professoresse stressate, madri oppressive… E tanto, tanto altro!!! Preparatevi a vederne delle belle: la serata sarà bollente!

Vinci a Teatro

Evento realizzato con il patrocinio di

stemma-comune-di-vinci

IL NOSTRO CANTO LIBERO - 25 APRILE: RICORDANDO LA RESISTENZA

Mercoledì, 22 Aprile 2015

resistenzaTitolo: IL NOSTRO CANTO LIBERO - 25 APRILE: RICORDANDO LA RESISTENZA
Luogo: Teatro di Vinci - Via P. Da Vinci 39

In occasione del settantesimo anniversario della Liberazione, le compagnie teatrali di Vinci si uniscono in un recital per ricordare il coraggio di chi, in quegli anni bui, ha lottato per la libertà.

INGRESSO LIBERO

Ora inizio: 21:30
Data: 25-04-2015

Ora fine: 23:00

logo-teatro

brochure 2011

soliti-ignoti-piccolo07-logo-marvesio-piccolostemma-comune-di-vinci-piccolo

RISATE IN VERNACOLO: LA ZONA TRANQUILLA DI NUOVO IN SCENA

Mercoledì, 11 Marzo 2015

Scoppiettante, esilarante, dirompente!!!

LA ZONA TRANQUILLA

regia di FABIOLA VERACINI
commedia in vernacolo fiorentino di Emilio Caglieri

ary_2834

Firenze: 1944-45. Non potete perdervi le peripezie del povero Vincenzo, che per sfuggire alle mitragliate dei tedeschi si rifugia, insieme alla moglie Ernestina, proprio nel bordello di cui è cliente abituale.La Zona Tranquilla - Atto I Come fare per non farsi cogliere in fallo dalla pia e ingenua Enestina? La soluzione migliore sembra essere quella di inventarsi un castello di bugie rocambolesche e improbabili, che lo porteranno dalla padella nella brace, complici le “allegre” signorine ospiti della casa!

A complicare la situazione, equivoci e malintesi che porteranno il pubblico a sbellicarsi dalle risate. Il tutto condito dall’irresistibile, scanzonata ironia tipica del teatro fiorentino; da un ritmo frenetico e incalzante; e da personaggi vivaci che vi conquisteranno!

La Zona Tranquilla - Atto IRiuscirà Vincenzo a tenere la moglie all’oscuro delle sue scappatelle? Saprà ritrovare la sua “zona tranquilla”?La Zona Tranquilla - Atto I

Con (in ordine di apparizione)

Federica Fondati, Brenda Viviani, Vittoria Bellofatto, Enrico Pisanini, Sabina Baldereschi, Fabiola Veracini, Luigi Volpi, Luca Petri, Giacomo Palandri.

VENERDì13 MARZO ORE 21.30

CIRCOLO ARCI CASE NUOVE (EMPOLI)

La Zona Tranquilla - Atto III

La Zona Tranquilla - Atto II

Informazioni e prenotazioni info@compagniaunicorno.com  335 5781893

DA GIOVEDì A GIOVEDì AL TEATRO DI LAMPORECCHIO

Mercoledì, 4 Marzo 2015

Da giovedì a giovedì

La commedia che ha conquistato la simpatia e gli applausi di ogni genere di pubblico, torna sulle scene con un’attesissima replica!

VI ASPETTIAMO AL

TEATRO COMUNALE DI LAMPORECCHIO

VIA DELLA COSTITUZIONE, 11

SABATO 7 MARZO ORE 21.15

Adriana e Tito

Da Giovedì a Giovedì

commedia di Aldo De Benedetti.

Non potete mancare. Ne vedrete delle belle!

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!! ;)

PREVENDITA
VENERDì MATTINA ORE 10-13 E SABATO SERA DALLE ORE 20
PRESSO IL TEATRO
Via della Costituzione 11, Lamporecchio (PT)

Letizia e AdrianaAdriana

PER SAPERE DI PIU’ SULLO SPETTACOLO, CURIOSARE, VEDERE LE FOTO… CLICCA QUI

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
info@compagniaunicorno.com
335 5781893

LE MANI DEL DIAVOLO - di W. BELLODI: un thriller mozzafiato!

Sabato, 14 Febbraio 2015

SABATO 21 FEBBRAIO 2015 ore 21.30
TEATRO DEL POPOLO DI CASTELNUOVO D’ELSA
frazione di Castelfiorentino
VIA ROMA 24

Le Mani del Diavolo - Locandina

“Un tempo le mie mani erano laboriose… Sapevano dipingere, accarezzare… Ma ora… Ora! Se le lasciassi seguire il loro istinto, vedreste con quanta facilità saprebbero distruggere! … Il demonio dovete invocare, il demonio! Che me le ha sostituite!”

Donald Calvert - Le Mani del Diavolo - Una scena del secondo atto

Donald Calvert torna illeso dalla guerra, sperando di trovare nella sua bellissima villa di campagna e nella graziosa moglie Cinzia la consolazione necessaria a dimenticare, per poter tornare alla vita di una volta.
Ma gli orrori vissuti sembrano averlo cambiato oltre l’immaginabile.
Donald è strano, imprevedibile, taciturno, ombroso, aggressivo tanto da sconvolgere le esistenze degli abitanti della casa, prima fra tutte la moglie Cinzia, che si convince presto che il marito nasconda segreti che vadano al di là dei traumi della guerra.
Qual’è la verità?
Cosa nasconde Donald?
Qual’è il suo segreto?
manideldiavoloCosa lo ha cambiato al punto da sembrare a Cinzia un estraneo di cui aver paura?
Un thriller denso di mistero, con un drammatico segreto che si svelerà a poco a poco, capace di sorprendere il pubblico in un inaspettato finale, per arrivare al quale non mancheranno i colpi scena.

Personaggi ed interpreti

DONALD CALVERT - LAUTARO OLIVARI

CINZIA CALVERT, sua moglie - ALICE DEL MINISTRO

MARTA, la governante - MONICA AMATO

EVA CALVERT, sorella di Donald - MADDALENA PUCCI

PHIL VALLIER, suo spasimante - JACOPO COLLESEI

LEWIS MARRIGATE, amico di Donald - LUCA PETRI

ISADORA MARRIGATE, sua moglie - ELENA BELLUCCI

regia

FABIOLA VERACINI

Per informazioni e prenotazioni

info@compagniaunicorno.com

329.5499609 - Antonella

info@gatteatro.com

www.gatteatro.com

COMMEDIA ALL’ITALIANA: DA GIOVEDI’ A GIOVEDI’ DI NUOVO IN SCENA!

Domenica, 25 Gennaio 2015

Da giovedì a giovedì

La commedia che ha conquistato la simpatia e gli applausi di ogni genere di pubblico, torna sulle scene con un’attesissima replica!

VI ASPETTIAMO AL

TEATRO MODERNO DI TAVARNUZZE V.P.

VIA A. GRAMSCI 5

SABATO 7 FEBBRAIO ORE 21.00

Adriana e Tito

Da Giovedì a Giovedì

commedia di Aldo De Benedetti.

Non potete mancare. Ne vedrete delle belle!

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!! ;)

Letizia e AdrianaAdriana

PER SAPERE DI PIU’ SULLO SPETTACOLO, CURIOSARE, VEDERE LE FOTO… CLICCA QUI

LA ZONA TRANQUILLA di E. Caglieri: RISATE IN VERNACOLO!

Mercoledì, 14 Gennaio 2015

Scoppiettante, esilarante, dirompente!!!

LA ZONA TRANQUILLA

regia di FABIOLA VERACINI
commedia in vernacolo fiorentino di Emilio Caglieri

ary_2834

Firenze: 1944-45. Non potete perdervi le peripezie del povero Vincenzo, che per sfuggire alle mitragliate dei tedeschi si rifugia, insieme alla moglie Ernestina, proprio nel bordello di cui è cliente abituale.La Zona Tranquilla - Atto I Come fare per non farsi cogliere in fallo dalla pia e ingenua Enestina? La soluzione migliore sembra essere quella di inventarsi un castello di bugie rocambolesche e improbabili, che lo porteranno dalla padella nella brace, complici le “allegre” signorine ospiti della casa!

A complicare la situazione, equivoci e malintesi che porteranno il pubblico a sbellicarsi dalle risate. Il tutto condito dall’irresistibile, scanzonata ironia tipica del teatro fiorentino; da un ritmo frenetico e incalzante; e da personaggi vivaci che vi conquisteranno!

La Zona Tranquilla - Atto IRiuscirà Vincenzo a tenere la moglie all’oscuro delle sue scappatelle? Saprà ritrovare la sua “zona tranquilla”?La Zona Tranquilla - Atto I

Con (in ordine di apparizione)

Paola Briganti, Chiara Paoli, Vittoria Bellofatto, Enrico Pisanini, Enza Salsano, Fabiola Veracini, Luigi Volpi, Sabina Baldereschi, Giacomo Palandri.

DOMENICA 18 GENNAIO ORE 16.00


CINEMA TEATRO MIGNON

MONTELUPO FIORENTINO

La Zona Tranquilla - Atto III

La Zona Tranquilla - Atto II

ORGANIZZAZIONE AUSER FILO D’ARGENTO
L’INTERO RICAVATO SARA’ DEVOLUTO ALLA CARITAS

IN SCENA CON PIRANDELLO: LA RAGIONE DEGLI ALTRI

Lunedì, 5 Gennaio 2015

La Compagnia Teatrale Unicorno

​Vi invita al

TEATRO DEL POPOLO

Castelnuovo D’Elsa (Castelfiorentino) - Via Roma 24

SABATO 10 GENNAIO ORE 21.15

LA RAGIONE DEGLI ALTRI
di LUIGI PIRANDELLO

“Lo sforzo è perché non sento più come mia la mia voce…
Ho troppo, troppo taciuto.
E nel silenzio, troppo ascoltato la ragione degli altri…”
Livia, atto III

Livia ha scoperto la relazione che il marito ha con Elena, e come da questo rapporto sia nata una figlia. Leonardo dovrebbe andare a vivere con l’amante ma si accorge di non amarla più rimanendo, invece, molto attaccato alla bambina nata dalla relazione.

Livia comprende che Leonardo non può abbandonare la bambina e in un certo modo lo giustifica.

A poco a poco si riconcilia col marito e, anche perché dal loro matrimonio non sono nati figli, pensa di prendere con loro la bambina nata dalla relazione di Leonardo, che così non dovrebbe più dividersi tra due famiglie.

In fondo Livia e Leonardo sono simili: lui è un egoista che per soddisfare la sua concezione della famiglia vorrebbe imporre a Elena, che pure ha amato, di rinunciare alla figlia, l’unico affetto che le è rimasto, e Livia che, pur sentendo di violare le norme femminili e morali, si adatta alla situazione e mette da parte ogni considerazione per ottenere quello che veramente vuole: che il marito torni da lei.

La storia di una figlia contesa; la difficile scelta di una madre; il dilemma di una donna ferita che “troppo ha ascoltato la ragione degli altri”. Questi sono solo alcuni degli ingredienti del primo lavoro teatrale in 3 atti di uno dei più grandi drammaturghi e scrittori italiani del primo ‘900.

CON

MATTEO DALL’OLMO

NICOLETTA M. LOISI

MADDALENA PUCCI

ENRICO PISANINI

GIACOMO PALANDRI

IRENE FALIANI

CRISTIAN PIGNATARO

STEFANO MARCACCI

FRANCESCO ANGIOLI


Info e prenotazioni

335 5781893 (Fabiola)

info@compagniaunicorno.com


6 DICEMBRE 2014 ore 21.15 - LA SGUALDRINA TIMORATA AL TEATRO DI VINCI

Mercoledì, 12 Novembre 2014

TEATRO DI VINCI

Ritorna in patria l’allestimento scenico dell’intenso dramma di Jean Paul Sartre ad opera della COMPAGNIA TEATRALE UNICORNO.

Un grande successo che sta riscuotendo enorme gradimento e calore da parte del pubblico, e che finalmente va in scena anche a Vinci.

SABATO 6 DICEMBRE ORE 21.15

TEATRO DI VINCI (già della Misericordia) - VIA PIERINO DA VINCI 39

La Sgualdrina Timorata

GUARDA IL TRAILER

La trama:

Louisiana, 1939. In un Paese in cui l’integrazione reale fra popolazione bianca e popolazione nera, seppur sancita dalla legge, è ancora un’utopia, si svolge questo intenso dramma dai colori accesi, denso di emozioni e sensazioni.
dsc_3315_01_01Lizzie, prostituta d’alto bordo, si trova suo malgrado protagonista di fatti che la scuotono e la sconvolgono, al centro di una spietata caccia al nero, accusato (INNOCENTE) di averla violentata.
Ma la società (sobillata dai potenti, che vogliono coprire ben altro crimine ottemperato per mano di uno di loro), chiama a gran voce una vendetta spietata quanto inutile.
Amore, rabbia, dolore, desiderio di giustizia, buoni e cattivi sentimenti… si alternano in una danza che travolge i protagonisti fino a condurli ad un inaspettato finale.
Trionferà la cattiveria, insita, si dice in ogni cuore umano? O sarà la naturale inclinazione dell’uomo alla bontà a vincere?

È soprattutto un’appassionata protesta in nome dell’uguaglianza e della fratellanza umane. J.P. SartreLa Sgualdrina Timorataprende di mira il razzismo e l’ ipocrisia borghese statunitense del primo Novecento. L’intento è quello di evidenziare come i personaggi della storia siano al tempo stesso i prodotti e le vittime di certe strutture collettive, che altro non sono che un reciproco condizionarsi degli individui medesimi.

La storia è avvincente, vera, densa, capace di trasportare in un tempo lontano, ma per molti aspetti, purtroppo, ancora molto attuale.
L’animo umano viene scandagliato e denudato attraverso la psicologia dei personaggi.
La conclusione ha un sapore dolce-amaro, un po’ come la vita, che affligge e delizia in egual misura.

INTERPRETI:

YLENIA SPINELLI (LIZZIE)

MATTIA RIGATTI (FRED)

LAUTARO OLIVARI (IL NERO)

LUIGI PALANDRI (IL SENATORE CLARKE)

SAMUELE PICCHI (JOHN)

REGIA FABIOLA VERACINI

LA COMPAGNIA UNICORNO FINALISTA AL CONCORSO “IL TOSCANELLO” di Ponte a Moriano

Martedì, 4 Novembre 2014

Continua a riscuotere grande successo il dramma di J. P. Sartre nell’allestimento scenico della Compagnia Unicorno di Vinci.

La Sgualdrina Timorata è infatti fra le finaliste del concorso “IL TOSCANELLO” organizzato dalla F.I.T.A. - Federazione Italiana Teatro Amatori - Provinciale di Lucca e dalla F.I.T.A. Regionale della Toscana in collaborazione con il Comune di Lucca, al Teatro Comunale “Idelfonso Nieri” di Ponte a Moriano (Lucca).

La Sgualdrina Timorata

SABATO 8 NOVEMBRE ORE 21.15

TEATRO COMUNALE IDELFONSO NIERI - PIAZZA CESARE BATTISTI, PONTE A MORIANO (LU)

La trama:

Louisiana, 1939. In un Paese in cui l’integrazione reale fra popolazione bianca e popolazione nera, seppur sancita dalla legge, è ancora un’utopia, si svolge questo intenso dramma dai colori accesi, denso di emozioni e sensazioni.
dsc_3315_01_01Lizzie, prostituta d’alto bordo, si trova suo malgrado protagonista di fatti che la scuotono e la sconvolgono, al centro di una spietata caccia al nero, accusato (INNOCENTE) di averla violentata.
Ma la società (sobillata dai potenti, che vogliono coprire ben altro crimine ottemperato per mano di uno di loro), chiama a gran voce una vendetta spietata quanto inutile.
Amore, rabbia, dolore, desiderio di giustizia, buoni e cattivi sentimenti… si alternano in una danza che travolge i protagonisti fino a condurli ad un inaspettato finale.
Trionferà la cattiveria, insita, si dice in ogni cuore umano? O sarà la naturale inclinazione dell’uomo alla bontà a vincere?

È soprattutto un’appassionata protesta in nome dell’uguaglianza e della fratellanza umane. J.P. SartreLa Sgualdrina Timorataprende di mira il razzismo e l’ ipocrisia borghese statunitense del primo Novecento. L’intento è quello di evidenziare come i personaggi della storia siano al tempo stesso i prodotti e le vittime di certe strutture collettive, che altro non sono che un reciproco condizionarsi degli individui medesimi.

La storia è avvincente, vera, densa, capace di trasportare in un tempo lontano, ma per molti aspetti, purtroppo, ancora molto attuale.
L’animo umano viene scandagliato e denudato attraverso la psicologia dei personaggi.
La conclusione ha un sapore dolce-amaro, un po’ come la vita, che affligge e delizia in egual misura.

INTERPRETI:Locandina "Il Toscanello"

YLENIA SPINELLI (LIZZIE)

MATTIA RIGATTI (FRED)

LAUTARO OLIVARI (IL NERO)

LUIGI PALANDRI (IL SENATORE CLARKE)

MATTIA ALOI (JOHN)

REGIA FABIOLA VERACINI